L’ultimo morso alla Mela

L'ultimo morso alla Mela

Ancora lotta all’ultimo spot per Apple e Samsung: nell’ultimo video rilasciato dalla società coreana (clicca l’immagine al centro per vederlo), il protagonista è senza dubbio il gigantico Galaxy S4 nelle sue molteplici sfaccettature d’utilizzo. Air Gesture, Smart Pause, Drama Shot, Remote Control vengono mostrati “nella vita vera” in questo simpatico corto, che non si risparmia proprio nulla. Neanche il classico morso alla Mela: l’anziano genitore, possessore di un evidentemente datato iPhone5, resta deluso dalla mancata possibilità di replicare S Beam sul suo smartphone marcato Apple per trasferire le foto da un device all’altro. Emblematica la frase che suona più o meno “Vuoi dirmi che ci sono degli smartphone più smart di altri?” e l’inevitabile conferma da parte della giovane studentessa fa scattare la domanda decisiva “Cosa ci stiamo a fare con questi telefoni?”. Il messaggio è evidente perfino a questo attempato signore.

Samsung Galaxy S4 - Clicca per il video

Samsung Galaxy S4 – Clicca per il video

Cattiverie a parte il video è veramente geniale nella sua semplice eppur efficace introduzione delle innumerevoli funzioni che Samsung ha introdotto nel suo gioiellino: la possibilità di effettuare operazioni semplici senza toccare lo schermo (rispondere ad una chiamata mentre ci si ingozza di costolette, leggere un sms con le mani sporche di crema solare) ha sicuramente una sua utilità nella “vita vera”, così come è interessante il Drama Shot, un’immagine composta da più foto in sequenza. Ma bisogna ricordarsi che la storia non finisce qui: telecomando, dettatura vocale con traduzione integrata, pausa dei video semplicemente spostando lo sguardo lontano dallo schermo, misurazione dell’attività fisica giornaliera e molto altro trova spazio nell’ultimo telefono intelligente targato Samsung. Forse anche troppo spazio…

Sì, perché a dire il vero c’è chi è rimasto un po’ sconcertato dal fatto che dei 16 GB di memoria interna solo 8 siano effettivamente disponibili per l’utente, proprio a motivo degli innumerevoli tweaks che l’azienda coreana ha apportato ad Android 4.2.2.

Samsung non ha tardato a rispondere affermando che, contrariamente ad altri dispositivi di fascia alta presenti in commercio, iPhone compreso, il suo S4 permette l’espansione della memoria tramite microSD fino a 64 GB. Ma è veramente la stessa cosa?

La risposta è no, per vari motivi: ad esempio una microSD non avrà la stessa reattività e velocità di una memoria integrata, soprattutto se di classe inferiore alla 6. Inoltre, come sanno bene gli utenti Android, non tutte le applicazioni possono essere spostate sulla memoria esterna senza fare rooting del dispositivo (vedi Facebook, Whatsapp, Maps, Gmail giusto per citare alcuni nomi illustri) e restano a pesare su quella interna.

Infine restano alcuni dubbi sulla qualità dei materiali utilizzati da Samsung nell’S4: l’immancabile cover posteriore di plastica ha certamente dalla sua la leggerezza e la facilità del ricambio ma tenendolo in mano si rimpiange il design elegante e sobrio di un HTC one, di un iPhone 5 o di un Lumia 925.

Informazioni sull'Autore

Filippo RocchiUltimo anno (si spera!) all'Università degli Studi di Firenze, corso di laurea in Economia Aziendale. Fiorentino dal '90, appassionato di tecnologia dal '95 quando ho inghiottito il mio primo trenino elettrico. Non perdo occasione per disturbare i miei amici con estenuanti discorsi sul mondo mobile e la mia frase preferita è: "Quand'è che compri un telefono nuovo?". LinkedIn: http://lnkd.in/5aCmKKVedi tutti gli articoli di Filippo Rocchi →

Rispondi